#guardaavanti coinvolge anche i napoletani